Conrad in “Cuore di Tenebra” avrebbe scritto che il fiume sembra essere un personaggio vivo, un essere che respira e si muove al ritmo della natura, mentre alcuni sassi affiorano dall’acqua come i denti di una bestia affamata. La vegetazione che lo circonda sembra essere il suo abito, fatto di foglie aperte e rami intrecciati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *