La tipica yurta mongola, tenda circolare rivestita di feltro, che ripara i pastori nomadi dai rigidi inverni, dalla pioggia e dai forti venti che spirano nelle steppe. All’interno poche cose, ma essenziali: una stufa, dei letti, tappeti e qualche ricordo dei parenti vicini e lontani.